Italia all'Asta

Luciano Fabro

AFFINITÁ. CINQUE ARTISTI PER SAN GIMIGNANO / VIA COSTARELLA / SAN GIMIGNANO / ARTE AMBIENTALE

SanGimignano_contemporaryArt_Fabro

L’opera progettata da Luciano Fabro in occasione del progetto Affinità. Cinque artisti per San Gimignano, del 1994, si inserisce nella serie Italia, iniziata dall’artista già a partire dal 1968. In questa, Luciano Fabro ripropone più volte l’immagine della penisola italica, scegliendo però ogni volta posizioni e materiali diversi (bronzo, vetro, pelliccia, cuoio, oro ecc.), tutti ironicamente riferiti alla situazione politica ed economica del Paese. Nell'opera realizzata per San Gimignano, l’ironia è afferrabile anche nel titolo stesso che le viene dato: L’Italia all’Asta.
Da una parte c’è il chiaro messaggio di un Paese all’asta, che si vende al migliore offerente, e non è un caso che sia stata scelta per la città di San Gimignano, un gioiello di storia, unico nel suo genere che da anni è vittima di un turismo che fa apparire la città come un bene commerciale; dall’altra parte, c’è la costruzione letterale di un Paese all’asta, ossia la materica riproduzione di un Paese dal profilo a stivale, infilzato da un’asta e messo lì, in mostra.


BIOGRAFIA
Luciano Fabro è stato un artista concettuale italiano (Torino,1936 - Milano 2007). Stabilitosi a Milano nel 1959, dopo la sua prima mostra personale presso la galleria Vismara nel 1965, si è accostato alle ricerche di Michelangelo Pistoletto e dei maggiori esponenti dell’Arte povera, partecipando a partire dal 1967, alle più significative mostre del gruppo.
 La ricerca di Fabro, sempre accompagnata da un’intensa riflessione teorica, si traduce in opere e installazioni di grande rilevanza immaginativa e concettuale. Dopo le prime soluzioni in vetro, specchio e metallo, tese a interagire con lo spazio attraverso l’azione del riflettere o del trasparire, Fabro approfondisce la sua ricerca artistica ideando opere che poi rielaborerà in numerose e sempre nuove varianti.

Scroll to Top